SLIDER-SELLA

© Giorgio Masserano

SLIDER-PANOSSIERE

© Giorgio Masserano

SLIDER-VELAN

© Giorgio Masserano

SLIDER-ROSAHUTTE

© Giorgio Masserano

Blog

Portiamo in cresta il bivacco Pasqualetti!

foto avanzamento Pasqualetti (1)
Inaugurato a fondovalle, si cercano finanziamenti per completare il montaggio   Sono cominciati i lavori per la posa in quota del bivacco Luca Pasqualetti, nei pressi di una cengia rocciosa in corrispondenza della sella che si trova tra la Becca Crevaye e la Punta Gaia, a circa 3270 metri di…

Il bivacco dell’Adamello, finalmente (ma non dove era atteso)

1
Collocato, in luogo e con dedica diversi, il bivacco che fu oggetto di un concorso di progettazione nel 2012   Quanta fatica, per vederlo piazzato, questo benedetto bivacco! Ma almeno, benedetto dovrebbe esserlo davvero, visto che è dedicato alla memoria di don Giulio Corini, parroco 67enne di Mura (Valsabbia, Brescia), deceduto a…

Rifugio Bezzi, il gioco della vita

Valgrisenche-_Rif._Bezzi_1
Un libro giallo ambientato nel rifugio valdostano in Valgrisenche di Luca Gibello   Per la prosa piuttosto modesta e per la quantità di refusi, a tratti imbarazzante, il thriller scritto da Amos Cartabia e Marco Turchetto non potrà certo ambire al Premio Strega (recentemente aggiudicato, per restare in quota, a Le otto…

Osservatorio rifugi

Capanna Renata

rilevatore: Daniela Delleani

Edificio realizzato nel 1939 come casermetta del Genio Militare, poi adattato a rifugio e servito da cestovia. Situato nei pressi della vetta del monte Camino, da cui si gode un vasto panorama sulla catena alpina e sulla pianura.



Il progetto scientifico

La storia dei rifugi è nota solo in maniera episodica e frammentaria, priva di quadri di lettura unitari organizzati secondo uno sguardo necessariamente trans-nazionale.

Il progetto di “Cantieri d’alta quota” vuole dunque porsi come osservatorio, piattaforma d’interscambio per tutti coloro che operano in montagna, così come per coloro che la frequentano.

scopri di più


Osservatorio rifugi

Il progetto Osservatorio rifugi nasce con l’intento di avviare un processo di conoscenza e di valorizzazione del patrimonio storico e architettonico delle costruzioni in alta quota.

Gli innumerevoli rifugi e bivacchi diffusi sul territorio delle Alpi costituiscono un’importante risorsa di carattere storico-culturale di cui non si ha ancora piena consapevolezza.





Partner tecnici

CASSE_RURALI_LOGO_WEB

logo_leapfactory

logo_ronchetta

 



Partecipa all'Associazione!