Rifugi Francis Fox Tuckett e Quintino Sella // 2272 m

Situati l’uno appresso all’altro nell’alta Vallesinella, settore centro-occidentale delle Dolomiti di Brenta, i due rifugi sono un esempio della contrapposizione che tra fine XIX e inizio XX secolo caratterizzò i rapporti tra gli alpinisti trentini irredentisti e quelli tedeschi. Il Sella (dedicato al fondatore del CAI), il più a monte e di modeste dimensioni tra i due, venne costruito dagli italiani negli anni 1904-05, mentre l’anno successivo la Sektion Berlin del DOeAV costruì, a meno di venti metri di distanza, un nuovo edificio denominato Tuckett passhütte, dedicato all’alpinista britannico. Saccheggiati durante la Grande guerra, furono ripristinati nel 1920 dalla SAT, dopo che quest’ultima aveva acquistato anche il rifugio tedesco. Oggi il rifugio Sella è diventato funzionale al Tuckett. La quota relativamente poco elevata, la facile accessibilità e la vicinanza a Madonna di Campiglio ne fanno una delle principali mete delle Dolomiti di Brenta, con vasto panorama verso occidente, sui ghiacciai che vanno dal Carè Alto (Sud) alla Presanella (Nord)

GEOGRAFIA

Denominazione: Rifugi Francis Fox Tuckett e Quintino Sella

Quota: 2272

Coordinate GPS: 46.193735, 10.882301

Localizzazione: località Alta Vallesinella (settore centro-occidentale delle Dolomiti di Brenta), Comune di Ragoli (Trento), Trentino-Alto Adige, Italia

Collocazione rispetto ai principali percorsi escursionistici, alpinistici, turistici: attraverso la via delle Bocchette è possibile inoltrarsi sia verso i rifugi alla Tosa, passando tra le guglie degli Sfulmini, sia addentrarsi verso settentrione per raggiungere il passo del Grostè e il rifugio Graffer

Percorsi di accesso:

Note: Presenza di una cappella a poca distanza dai rifugi

STORIA

Anno di prima edificazione: 1904-05 rifugio Sella; 1906 rifugio Tuckett

Progettista:

Cronologia delle principali modifiche e ricostruzioni:

Negli anni 70 il Tuckett è interessato da un ampliamento della refettorio (versante Ovest).

Nel 2011 viene approvato il progetto che prevede un ampliamento volumetrico per il Tuckett (nuova entrata con asciugatoio e servizi igienici, piccola bussola dinnanzi l’ingresso della cucina) e un risanamento conservativo per il Sella

Cambi di denominazione:

Cambi di proprietà: Tuckett: 1906-1920 DOeAV; dal 1920 SAT

Committenza: Sella: SAT (Società degli alpinisti tridentini)Tuckett: DOeAV Sektion Berlin

Costi:

Normative o ragioni particolari che ne giustificano la costruzione e le sue trasformazioni:

GESTIONE

Attuale proprietà e gestione: SATGestore: Daniele Angeli

Elenco proprietà e gestioni precedenti:

Tipologia di ricettività: servizio turistico (escursionistico alpinistico)

Posti letto: 120 in camere da 3 a 25 letti, + 7 nel bivacco invernale

Logistica:

Disponibilità di acqua: sì, anche calda

Periodi di apertura: dal 20 giugno al 20 settembre

Frequentatori:

Sito web: http://www.rifugio-tuckett.it/

Contatti: rifugio@tuckett.it tel 0465 441226 0465 507287 (fuori stagione) 335 5253090 (fuori stagione)

DESCRIZIONE

Elencazione e funzione dei vani per piano: seminterrato:cantine e depositipiano terra: ingresso con asciugatoio e servizi igienici, zona bar, sala da pranzo e cucinaprimo piano e sottotetto: camereIl rifugio Sella, invece, ospita solamente camere in tutti i piani e un servizio igienico all’entr

Presenza di spazi esterni attrezzati: terrazzo e spiazzo muniti di tavoli

Strutture portanti e accessorie: muratura perimetrale in pietra e legante cementiziosolai lignei

Rivestimenti esterni: pietra del luogo e tavole di larice

Rivestimenti interni: pietra del luogo, perline in larice

Pavimenti e soffitti: pavimento in tavolato ligneo, soffitto con travi lignee

Sistemi di isolamento: strati coibenti sulle pareti del Sella, polistirene estruso per la copertura

Struttura di copertura: tetto in legno, con pacchetto di isolazione ventilato e con manto di copertura in scandole di larice

Impianti: generatore di corrente Dieseltermogeneratore di nuova generazionepacco batteria costituito da 12 elementi da 2V da circa 1000 Ah e 2 inverter da 3000V4 moduli fotovoltaiciscarichi collegati alla rete fognaria che porta le acque reflue all’impianto di

Eventuali problemi tecnici e criticità ambientali:

Certificazioni o riconoscimenti:

Stato di conservazione dell'edificio: ottimo

VARIE

Annotazioni varie:

FONTI

Cartografia di riferimento: Brentagruppe = Gruppo di Brenta, 4. ed., Muenchen, Deutschen Alpenverein, 1996, Scala 1:25.000 (Alpenvereinskarte; 51) Carta KOMPASS in scala 1:25.000 n. 688 “Gruppo di Brenta”

Bibliografia:

Club Alpino Italiano, I rifugi alpini nelle nuove province, tipografia Ferrara, Bolzano 1924

SAT, 1906-2006. Rifugi F. F. Tuckett e Q. Sella. 100 anni di alpinismo – un secolo d’amicizia. 25 anni di gestione famiglia Daniele Angeli, Editrice Rendena, 2006

SAT, Dolomiti di Brenta, CIERRE edizioni, Verona 2006

Marco Benedetti, Riccardo Decarli, Guida ai rifugi del Trentino, Panorama, Trento 2013

Tesi:

Documentazione cartacea e iconografica:

Archivi:

Siti:

www.sat.tn.it

www.dolomitibrenta.it/Rifugio%20Tuckett.htm