Rifugio Federico Rosazza // 1830 m

Sorge nella conca del monte Mucrone, sovrastante il Santuario di Oropa, a pochi passi dalla stazione di arrivo della funivia Oropa – Lago Mucrone. Struttura in pietra oggi intonacata e con tetto rifatto in lamiera, che ha subito varie trasformazioni nel tempo; costruito presso i ruderi del più grande rifugio Mucrone, bruciato nel 1955 e corrispondente all’incirca al volume di un fabbricato d’alpe.

GEOGRAFIA

Denominazione: Rifugio Federico Rosazza

Quota: 1830

Coordinate GPS: 45.632706, 7.947938

Localizzazione: Alpe Stratta, conca di Oropa (Comune di Biella)

Collocazione rispetto ai principali percorsi escursionistici, alpinistici, turistici: monte Tovo (D14, D32), monte Camino (D21), monte Mucrone (D24), monte Mars (D23)Traversata Oropa – Fontainemore (Valle di Gressoney) attraverso il colle della Barma (D22, A2): percorso della storica processione votiva al SantuarioCollegamenti con Alta V

Percorsi di accesso:

Note: Presso il rifugio si trovano due fabbricati rustici d’alpeggio utilizzati dal pastore per capre (50) e mucche (11).Dal punto di vista geologico, il particolare interesse del territorio compreso tra il lago Mucrone e Oropa lo rende frequentato da geologi

STORIA

Anno di prima edificazione: 1873

Progettista:

Cronologia delle principali modifiche e ricostruzioni: 1873: prima costruzione per volontà del vescovo di Biella monsignor Losana 1896: inaugurazione e cessione in affitto dal Santuario di Oropa al CAI Biella per 140 lire/anno 1924-27: costruzione del rifugio Mucrone, ultimato in contemporanea alla costruzione della teleferica 1955: incendio del rifugio e ristrutturazione del fabbricato originario, ceduto in affitto alla Società Sportiva Pietro Micca 2000: rifacimento della copertura

Cambi di denominazione: da rifugio Mucrone a rifugio Rosazza

Cambi di proprietà:

Committenza: CAI BiellaSocietà Sportiva Pietro Micca (Biella)

Costi:

Normative o ragioni particolari che ne giustificano la costruzione e le sue trasformazioni: La posizione prossima all’arrivo della funivia funge da presidio presso il lago Mucrone e punto di appoggio per le traversate più lunghe

GESTIONE

Attuale proprietà e gestione: Santuario di Oropa, affittato alla Società Sportiva Pietro Micca (Biella) gestore: Claudia Comello

Elenco proprietà e gestioni precedenti: Colombina e Germano RamellaWalter e Luciano Coda ZabettaMarco Durando

Tipologia di ricettività: rifugio escursionistico con servizio di alberghetto

Posti letto: 18

Logistica: a spalla da e fino alla funivia

Disponibilità di acqua: sia interna che esterna

Periodi di apertura: giugno – settembresabato e domenica da maggio a ottobre

Frequentatori:

Sito web: http://www.funivieoropa.it/

Contatti: Claudia.Comello@libero.it

DESCRIZIONE

Elencazione e funzione dei vani per piano: Piano terra: ingresso, cucina, sala pranzoPrimo piano: 3 camere a 4 letti, 3 camere a 2 letti, 1 lavabo, wc e docciaSottotetto: alloggio del gestoreCantina usata come deposito e dispensa

Presenza di spazi esterni attrezzati: Terrazza in pietra con tavoli e panche di cui due coperti da una tettoia, legnaia, 1 wc con accesso dall’esterno

Strutture portanti e accessorie: Muratura portante in pietra a vista, poi intonacataSolai in legno

Rivestimenti esterni: Intonaco rustico chiaro

Rivestimenti interni: Legno e masonite in sala da pranzo, piastrelle e intonaco in zona cucina, legno nelle camere e corridoio, intonaco in bagno

Pavimenti e soffitti: Pavimenti in legno, soffitto in travi di legno con interposti pannelli intonacati

Sistemi di isolamento: Pannelli sotto la copertura in lamiera

Struttura di copertura: Lamiera metallica su travi in legno

Impianti: Idrico da sorgente con vasca di contenimentoElettrico con contatore Enel autonomoRiscaldamento a legna, boiler per acqua calda, cucina a legnaFossa Imhoff

Eventuali problemi tecnici e criticità ambientali: Occorre miglior manutenzione sentieristica

Certificazioni o riconoscimenti:

Stato di conservazione dell'edificio: Necessita di adeguamento alle normative

VARIE

Annotazioni varie:

FONTI

Cartografia di riferimento: Carta dei sentieri del Biellese -FG. 1 – 1:25.000 (ATL- Provincia dei Biella) Istituto Geografico Centrale n.9 – 1:50.000 – Biella Ivrea Bassa val d’Aosta Vari pieghevoli turistici sono tratti dalle carte citate

Bibliografia: Michele Fardo, Arrampicare nel Biellese, Eventi & progetti (1997) Corrado Martiner Testa, Itinerari escursionistici nel biellese, Leone & Griffa (2001) Gianni Lanza, Alpi biellesi, Gariazzo (2003)

Tesi:

Documentazione cartacea e iconografica: Foto storiche

Archivi: Santuario di OropaSocietà Sportiva Pietro Micca

Siti: