Rifugio lago della Vecchia // 1872 m

Antico rifugio di passaggio, nei pressi del lago omonimo (1858 m), lungo la mulattiera fatta costruire dal senatore Federico Rosazza che collega Piedicavallo (Valle Cervo) con la frazione Tzen de la Braz di Gaby (Valle di Gressoney) tra il 1877 e il 1879. Ristrutturato tra il 2010 e il 2013, ampliando l’edificio a due piani verso il lato nord. Il fabbricato rurale affiancato e non ristrutturato ospita il locale invernale Maria Cristina e locali di deposito. Come struttura di pubblica proprietà avente più di 70 anni, l’edificio è vincolato dalla Soprintendenza per i Beni culturali, architettonici e paesaggistici del Piemonte.

GEOGRAFIA

Denominazione: Rifugio Lago della Vecchia

Quota: 1872

Coordinate GPS: 45.693862, 7.917297

Localizzazione: Alpe la Vecchia (Sagliano Micca, Biella)

Collocazione rispetto ai principali percorsi escursionistici, alpinistici, turistici: Alta Via Alpi Biellesi verso rifugio Rivetti e/o capanna RenataAlta Via n.1 della Valle d’Aosta al colle della Vecchia per e da Niel (Gaby)Via Alpina dalla Mologna grande Alpinismo: cresta da punta Vecchia a colle Gragliasca; monte Cresto (cresta est o

Percorsi di accesso:

Note: Leggenda del lago della Vecchia: incisione su pietra con la Vecchia e un orso che saluta i viandanti1877-79: costruzione della mulattiera tra Piedicavallo e Gaby (frazione Tzen de la Braz) con opere murarie di contenimento in pietra a secco e sedime appa

STORIA

Anno di prima edificazione: 1877-79

Progettista:

Cronologia delle principali modifiche e ricostruzioni: 1877-79: edificazione (progettista Maffei?) a partire da baite preesistenti, con fondi stanziati dal senatore Federico Rosazza nell’ambito della realizzazione della mulattiera Piedicavallo – Gaby anni 1980-90: dotazione di servizi igienici e fossa Imhoff; ristrutturazione locale invernale; piastrellatura cucina 2010-13: ampliamento e opere di recupero, restauro e ristrutturazione per adeguare la cucina, ampliare la sala da pranzo e il numero dei posti letto; rifacimento delle coperture  (progetto dell’architetta Laura Prina Cerai)

Cambi di denominazione:

Cambi di proprietà: Comune di Sagliano MiccaComunità montana Valle Cervo – La Bursh

Committenza: Comunità montana Valle Cervo – La Bursh

Costi: euro 133.113,10 da parte della Comunità montana Valle Cervo – La Bursh; euro 116.799,90 dalla Regione Piemonte su fondi L.R. n.4/2000 (Interventi per lo sviluppo e il miglioramento qualitativo dei territori turistici); contemporaneo ripristino del sentier

Normative o ragioni particolari che ne giustificano la costruzione e le sue trasformazioni: adeguamenti normativi come rifugio alpino e dimensionali rispetto alla collocazione su un itinerario di collegamento con la Valle d’Aosta

GESTIONE

Attuale proprietà e gestione: Comunità montana Valle Cervo – La BurshValeria Coda Zabetta

Elenco proprietà e gestioni precedenti: pastore Franco Alberto CaberleElisabetta CostaReda

Tipologia di ricettività: rifugio alpino con servizio di alberghetto

Posti letto: 20 + 7 nel locale invernale + 2 per gestore

Logistica: rifornimenti in elicottero e a spalle su mulattiera

Disponibilità di acqua: da sorgente potabilizzata

Periodi di apertura: tutti i giorni da prima decade di giugno al 15/09; domenica dal 15/05 al 30/05 e dal 15/09 al 15/10

Frequentatori: 120/200 pernottamenti stagionali, di cui 70-80% straniericirca 4.000 presenze annue in giornata, con picchi fino a 60 persone

Sito web: http://www.rifugiolagodellavecchia.com/

Contatti: tel. gestore: 320/2957072tel. rifugio: 338/5027668

DESCRIZIONE

Elencazione e funzione dei vani per piano: Edificio con ampio fronte esposto a Est: la parte ristrutturata (lato Nord) ospita una nuova cucina con uscita di sicurezza; al posto della vecchia cucina è stata realizzata una nuova sala da pranzo con tre tavoli in legno (circa 20 posti) e il bancone ba

Presenza di spazi esterni attrezzati: ampio spazio protetto da muretto in pietra con tavoli e panche in pietra (antichi) e legno per circa 60 persone; fontana in pietra con volto della vecchia recante l’iscrizione: “della Vecchia il bacio vi disseterà” (opera dello scultore Rosazza Bertina B

Strutture portanti e accessorie: le murature in pietrame della nuova edificazione sono state volutamente trattate del tipo a vista a secco, tenendo la stilatura dei giunti arretrata rispetto all’estradosso della muratura, mentre le murature esistenti in pietrame presentano una stilatura

Rivestimenti esterni:

Rivestimenti interni: perlinature in larice;intonaco e piastrelle nei servizi igienici e in cucina

Pavimenti e soffitti: soffitti in legno nelle sale da pranzo e nelle camere con corridoio;pavimenti in legno; gradini scala in pietra

Sistemi di isolamento: copertura coibentata;inserimento, tra la muratura esistente originaria e la perlinatura lignea interna, di una particolare membrana di spessore pari a cm 2 con valori di trasmittanza pari a una coibentazione classica di cm 12;spessore muratura tra serra

Struttura di copertura: con il rifacimento della copertura, su orditura in travi lignee, sono state sostituite le lose (lastre di pietra) di Lavagna di un precedente intervento con lose di Luserna;innalzamento del colmo e modifica pendenza falde

Impianti: rete idrica da sorgente approvata da ASL Biella;5 pannelli fotovoltaici per energia elettrica; stufa a legna e gas in cucina, a legna nella nuova sala da pranzo, camino nella vecchia sala; fossa Imhoff; generatore d’emergenza a benzina

Eventuali problemi tecnici e criticità ambientali: sala da pranzo insufficiente rispetto alla fruizione;ripristinare il collegamento elettrico tra generatore e batterie pannelli fotovoltaici;assenza di segnalatore di carica delle batterie;da recuperare il fabbricato ancora rurale che presenta tre divis

Certificazioni o riconoscimenti:

Stato di conservazione dell'edificio: buono per la parte ristrutturata e per il locale invernale, salvo la scala esterna di accesso da mettere in sicurezza

VARIE

Annotazioni varie:

FONTI

Cartografia di riferimento: Istituto Geografico Centrale n.9 – Biella Ivrea Bassa Valle d’Aosta – scala 1:50.000 Provincia di Biella FG 1 – Carta dei sentieri biellesi – scala 1:25.000 pannello con carta redatta dalla Bursh

Bibliografia: Michele Fardo, Arrampicare nel Biellese, Eventi & progetti (1997) Corrado Martiner Testa, Itinerari escursionistici nel biellese, Leone & Griffa (2001) Gianni Lanza, Alpi biellesi, Gariazzo (2003) Iris Kurschner, Piemonte nord, Rother Wanderfuhrer (2009)

Tesi: Gioele Alberelli e Luca Corti, Geologia delle pietre della Valle Cervo (Università degli studi di Milano, in preparazione)

Documentazione cartacea e iconografica: foto storiche (Vittorio Besso, 1868)

Archivi:

Siti: