Rifugio Noaschetta // 1520 m

Il piccolo rifugio, non custodito, è situato in bassa quota all’inizio dell’aspro vallone omonimo, laterale della Valle Orco, nei pressi del bastione roccioso che sovrasta Sassa, frazione di Noasca. È stato ricavato utilizzando una preesistente costruzione a un piano, in muratura, dedicata alle attività idroelettriche. La ristrutturazione a fini ricettivi si è conclusa nel 1992, anno in cui il CAI di Rivarolo l’ha inaugurata.

GEOGRAFIA

Denominazione: Noaschetta

Quota: 1520

Coordinate GPS: 45°27’53.8″N. 7°19’19.5″EFlashearth[http://www.flashearth.com/?lat=45.46495&lon=7.322117&z=17.8&r=0&src=msa]OpenStreet Map[http://www.openstreetmap.org/?lat=45.464941&lon=7.322093&zoom=18&layers=M]

Localizzazione: loc. Alpe Lavassai, Vallone di Noaschetta, Valle dell’Orco (Alpi Graie / Parco Nazionale del Gran Paradiso), comune di Noasca (TO), Piemonte, Italia.

Collocazione rispetto ai principali percorsi escursionistici, alpinistici, turistici: bivacco Ivrea (2770 m slm), Monte Castello (2612 m slm), Piano della Bruna (2470 m slm), Bocchetta del Ges (2692 m slm), Casa di Caccia del Gran Piano (2222 m slm). Traversate: al Rifugio Vittorio Emanuele II attraverso il Colle del Gran Paradiso, al rif

Percorsi di accesso:

Note: non custodito.

STORIA

Anno di prima edificazione: edificato nel 1951, l’edificio è destinato ai custodi deputati al controllo sia del canale sotterraneo che trasporta le acque della diga di Ceresole fino alla centrale idroelettrica di Rosone, sia dello sbarramento che in situ intercetta il torrente Noasc

Progettista: /

Cronologia delle principali modifiche e ricostruzioni: a seguito dell’esaurirsi della funzionalità del presidio, avviene la ristrutturazione a fini ricettivi nel 1992; inaugurazione nel 1994.

Cambi di denominazione: /

Cambi di proprietà: pur con la messa in atto del comodato, l’edificio rimane di proprietà dell’azienda elettrica.

Committenza: A.E.M. di Torino per l’edificio originario, C.A.I. sez. di Rivarolo per la conversione funzionale.

Costi: /

Normative o ragioni particolari che ne giustificano la costruzione e le sue trasformazioni: presidio industriale in origine; la trasformazione in chiave turistica –in un brano territoriale privo di strutture simili- raccoglie e rimedia all’inutilizzo e all’abbandono del manufatto.

GESTIONE

Attuale proprietà e gestione: A.E.M. (Azienda Elettrica Municipale di Torino, ora IREN), in comodato d’uso al C.A.I. sezione di Rivarolo C.se (TO).

Elenco proprietà e gestioni precedenti: /

Tipologia di ricettività: servizio turistico (escursionistico alpinistico) – categoria C.

Posti letto: 12, unico dormitorio, su soppalchi di legno; sacco a pelo o sacco lenzuolo (non acquistabile in loco) obbligatori.

Logistica: autonoma da parte dei frequentatori; accessori e materiale in loco gestiti dai volontari della sezione. Personale non presente.

Disponibilità di acqua: sì, all’esterno (l’acqua scorre solo nel periodo estivo e non è sottoposta a controllo sanitario).

Periodi di apertura: sempre chiuso, ma sempre accessibile attraverso prenotazione – Chiavi custodite presso il bar “Caccia Reale” di Noasca (vedi sotto).

Frequentatori: /

Sito web: http://www.cairivarolo.it/rifugi.html

Contatti: Bar Trattoria “Caccia Reale”, via Roma 14 a Noasca (TO), 10080. tel 0039 0124 901128.C.A.I. sez. di Rivarolo C.seVia Peila 1 / 10 – 10086 Rivarolo Canavese (TO)cairivarolo@libero.it

DESCRIZIONE

Elencazione e funzione dei vani per piano: unico piano suddiviso in quattro locali: ingresso, bagno, cucina/soggiorno, dormitorio.

Presenza di spazi esterni attrezzati: area pic nic sullo spazio antistante la costruzione.

Strutture portanti e accessorie: muratura in calcestruzzo armato.

Rivestimenti esterni: rivestimento in pietra tagliata; finitura dei giunti in rilievo, evidenziazione di angoli, coronamento sottotetto e profilo delle aperture con bande d’intonaco bianco in rilievo.

Rivestimenti interni: intonaco, piastrelle.

Pavimenti e soffitti: pavimento in battuto di cemento, soffitto in legno.

Sistemi di isolamento: /

Struttura di copertura: : tetto a doppia falda semplice con ridotto risvolto al centro in corrispondenza dell’ingresso; copertura in lose su ordito ligneo.

Impianti: servizi igienici interni, illuminazione elettrica da impianto fotovoltaico, riscaldamento con stufa a legna o a carbone, fornello a gas, reflui smaltiti in loco, no telefono.

Eventuali problemi tecnici e criticità ambientali: L’Ente Parco Nazionale del Gran Paradiso sconsiglia l’utilizzo del percorso da Balmarossa per motivi di sicurezza dovuti ad una frana incombente sul vallone di Ciamousseretto.

Certificazioni o riconoscimenti: /

Stato di conservazione dell'edificio: Ottimale.

VARIE

Annotazioni varie: Palestra di arrampicata in prossimità del rifugio con circa 20 vie di differenti difficoltà. Presenza nei pressi di diverse strutture e dispositivi del comprensorio idroelettrico.

FONTI

Cartografia di riferimento: Carta n. 3 “Parco nazionale Gran Paradiso. Carta dei sentieri e dei rifugi: dalle Valle d’ Aosta alla Valle di Ceresole. Valgrisenche, Val di Rhêmes, Valsavarenche, Val di Cogne, Valle Soana 1:50000”, Istituto Geografico Centrale, Torino, 2007. Carta n. 101 “Gran Paradiso, la Grivola, Cogne. Carta dei sentieri e dei rifugi. Serie monti, 1:25000”, Istituto Geografico Centrale, Torino, 2009. Cartoguida n. 4 “Carta dei sentieri del Parco Nazionale del Gran Paradiso, 1:50000”, Blu Edizioni, Aosta, 2007. Carta IGM 1:25000, Foglio 41, “Ceresole Reale”.

Bibliografia: BERUTTO G., 2000, Il Parco Nazionale del Gran Paradiso (Valli Soana-Orco-Rhêmes-Valgrisenche), n.3, Volume 1. Escursioni, ascensioni, traversate, IGC, Torino. BO F. (a cura di), 2002, Rifugi e bivacchi del CAI, Priuli & Verlucca, Ivrea.

Tesi: /

Documentazione cartacea e iconografica: /

Archivi: /

Siti: Portale d’alpinismo e escursionismo Gulliver: www.gulliver.it Parco Nazionale del Gran Paradiso: http://www.pngp.it/ Parco Nazionale del Gran Paradiso (Guida “Rifugi in Paradiso”): http://www.cai.it/paradiso/noaschetta.html C.A.I. sez. di Rivarolo C.se (To): http://www.cairivarolo.it/1/rifugio_noaschetta.htm C.A.I. intersez. Canavese – Valli di Lanzo: http://www.caicvl.eu/rifugio_noaschetta.htm